Cosa faranno mai i più grandi marketer e venditori del mondo per sconfiggere la paura di parlare in pubblico, per evitare di snaturarsi, per non pensare al giudizio altrui e per superare a pieni voti quei 7 fatidici minuti che conducono alla vendita?
E soprattutto, come fanno a vendere tantissimo?
In che modo, quello che per molti venditori è un problema, per tanti altri è un punto di forza, un segno distintivo e soprattutto la più potente arma per realizzare una vendita dopo l’altra?
Parlare in pubblico fa paura, vendere in pubblico per molti può diventare tragico. E per molti venditori questo è un grosso problema, che si trascina dietro anche tante conseguenze negative che spesso pregiudicano risultati e carriera.
Non è la prima volta e non sarà neanche l’ultima che apprendiamo di commerciali, o addetti alle vendite, a me piace chiamarli con il loro vero nome, ovvero venditori, che si arrendono, gettano la spugna perché le loro performance non producono risultati. Eppure, la maggior parte di questi  conosce il prodotto che vende come le proprie tasche ed ha acquisito una certa esperienza circa le caratteristiche del servizio che offre, da fare invidia. Evidentemente non basta, non è sufficiente, bisogna saper fare, bene, anche qualcos’altro.
In questa epoca siamo chiamati sempre di più ed  inevitabilmente a relazionarci nella cosiddetta situazione di UNO vs MOLTI. Vendere in questa condizione è diventata una cosa normale, abituale, e in determinate circostanze necessaria, perché è l’unica della quale si può disporre.

 

AUDIO

AUDIO PSXV

https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6487019133518127104

https://www.linkedin.com/feed/update/urn:li:activity:6487019133518127104